Giovanissimi Sperimentali: Vittoria dopo un lungo digiuno.

ESTE 1-2 U.C MONTECCHIO MAGGIORE

Scomodando il vecchio Socrate, potremmo dire che “tanto tuonò che piove”.

Finalmente, in quel di Este, i giovanissimi di Mister Plumitallo riescono a raccogliere quanto seminato finora con una vittoria che mancava da troppo tempo. Partita godibile nel primo tempo con i giallorossi di casa che imprimono un ritmo forsennato al match che li vede subito pericolosi con ben 5 occasioni da gol nei primi 20 minuti di gioco, compreso il gol che però arriva solo grazie ad un traversone da destra che finisce involontariamente alle spalle del portierone castellano Gaspari. I biancorossi questa volta vendono cara la pelle, tengono bene i ritmi e rispondono colpo su colpo soprattutto con due buone occasioni di Preto. La furia dell’Este però si esaurisce ed il Montecchio comincia a fare la partita senza timori reverenziali. Il tempo si conclude sul risultato di 1-0 per i padroni di casa tutto sommato meritato. Il secondo tempo vede un Montecchio molto determinato che si affaccia subito dalle parti dell’ottimo portiere di casa con l’onnipresente Tozzo, oggi padrone incontrastato del centrocampo ed ispiratore di tutte le occasioni più pericolose, che scarica sul fondo un pallone interessante. Al settimo minuto del secondo tempo Tozzo, in una delle sue incursioni, cade in area e l’arbitro fischia il rigore; sul dischetto si porta bomber Romio, che si fa parare il rigore ma che ribatte poi comodamente in rete. Il direttore di gara annulla inspiegabilmente il gol tra gli sguardi increduli di tutti, assegnando una punizione indiretta per gli avversari. Scoppia la rabbia dei Castellani verso il direttore di gara, addirittura viene sventolato il cartellino rosso sotto il naso di Mister Plumitallo, visibilmente e comprensibilmente….. contrariato. Fatto sta che, complice il ritmo insostenibile del primo tempo, complice la confusione provocata dalle decisioni arbitrali, gli Estensi calano vistosamente al contrario dei castellani che trasformano la rabbia per l’ingiustizia in energia positiva e da autentici gladiatori, si impadroniscono del gioco e grazie all’ispirazione dei nuovi entrati Giarolo e soprattutto Ferrari, incanalano la gara sui binari biancorossi. Al 12′ minuto, un altro rigore concesso per fallo su un guizzante Raimondo, porta alla realizzazione stavolta perfetta, di Tozzo e, 4 minuti più tardi è un gran gol di Ferrari che ci porta avanti. Plumitallo, “Mister in contumacia”, si copre con un più prudente 4.3.3 ed i suoi ragazzi addormentano la partita da grande squadra, creando anche 9 nitide occasioni da gol ed anestetizzando i pericolosi avanti di casa con uno Sturaro, oggi autentico baluardo della linea difensiva, che con i compagni contribuisce a rendere relativamente noioso il secondo tempo del portiere biancorosso Gaspari. Da sottolineare, in questi frangenti in cui la partita volge al termine, per gli esteti  del calcio, una sforbiciata volante del neo tredicenne Dalla Valle, ahimè finita alta, ma che normalmente non si vede in queste categorie. Bene dunque.

Una partita di lotta e di governo, direbbe il grande Brera, che aiuterà i nostri ragazzi a crescere e li ricompensa del lavoro sempre svolto con impegno e costanza. Visibili oggi i progressi sotto il punto di vista dell’incisività e della concentrazione. Auspichiamo ora di risalire in fretta la classifica ma soprattutto di arrivare al top della condizione con tutta la rosa, in modo che ragazzi e staff possano continuare a raccogliere le soddisfazioni che meritano.