Giovanissimi Sperimentali: Risale al sesto posto.

U.C MONTECCHIO MAGGIORE 6-0 FAVARO

“Cambiando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia “

E poco conta che al cospetto dei ragazzi di Mr Plumitallo ci fosse una compagine proveniente dai bassifondi della classifica. La proprietà commutativa della moltiplicazione che abbiamo scomodato, si giustifica con una squadra, quella castellana, che recita a menadito un canovaccio ormai noto a tutti gli interpreti della rosa. L’ampio turn over operato dal Mister non ha assolutamente influito sull’esito dell’incontro e chi è sceso in campo non ha certo deluso le aspettative. A fronte di una giornata da bollino rosso in quanto a piovosità, i biancorossi di casa hanno dimostrato che le loro polveri non erano affatto bagnate, riversandosi  fin da subito nella metà campo avversaria dalla quale non sono quasi mai usciti. A rompere l’iniziale equilibrio ci pensa bomber Romio (la risposta castellana a Ciro Immobile) con una rasoiata a filo di palo da dentro l’area al minuto 16, dopo una rete annullata 3 minuti prima. Al minuto 30, ci pensava il numero 10 Trimigliozzi ad illuminare una giornata altrimenti coperta, con un gol da antologia: due uomini saltati come birilli al limite dell’area e, una volta entrato, mirino sul secondo palo e pallone che dopo averlo baciato finiva la sua corsa in rete. Via l’ombrello e applausi… Il 2-0 sanciva la fine del primo tempo. Il secondo si apriva con un’ altra gemma dell’ispirato n. 10 che scheggiava di sinistro l’incrocio dei pali. Il gol era comunque nell’aria e lo realizzava il centravanti Preto con un facile  tap in dopo una grande respinta del portiere ospite. Il match terminava definitivamente quando Mr Plumitallo faceva entrare dai box (la) Ferrari.. Approfittando delle continue nonché letali penetrazioni del solito Giarolo, il neo entrato castigava puntualmente l’estremo difensore ospite in tre occasioni fissando il risultato finale su di un tennistico 6-0 mai in discussione. Ottima la prova dell’inedita coppia centrale delle 2S (Sturaro-Sinico), ed encomiabile e sfiancante lavoro di tamponamento e raccordo del capitano giornaliero Tozzo. Un plauso comunque a tutto il gruppo ed alla sua guida tecnica: i risultati non stanno tradendo le attese e la crescita dei ragazzi appare solida e costante. Il raggiungimento del sesto posto in classifica dopo un avvio incerto, restituisce alla compagine castellana quella posizione nobile che storicamente le compete. Ma guai ad abbassare la guardia perché non si è fatto ancora nulla.