Giovanissimi Elite: Meritavano di più

U.C MONTECCHIO MAGGIORE 0-1 LEGNAGO

Quattordicesima e penultima giornata del girone di andata per i giovanissimi classe 2005 che ospitano al Cosaro di Montecchio Maggiore il Legnago. Giornata soleggiata, il terreno del polisportivo porta gli evidenti segni delle partite giocate sotto le abbondanti piogge cadute nelle settimane scorse.

Partono bene i Castellani che nei primi 15′ riescono a proporre un calcio piacevole caratterizzato da buone trame palla a terra, manca sembra l’ultimo passaggio e le iniziative si infrangono sulla trequarti avversaria. Al settimo azione ficcante sulla sinistra, traversone che attraversa l’area piccola senza che gli avanti del Montecchio riescano a correggere la traiettoria in rete. Pochi minuti dopo fulminea ripartenza del Montecchio ma mentre Spinato sta per calciare a campo aperto Zanuso il direttore di gara ferma inspiegabilmente il gioco per un precedente fallo subito da Zivotic a centro area. Attorno al 18′ bell’azione del Montecchio che grazie ad un possesso, partito dal portiere Balzarin, e che ha coinvolto 5/6 elementi della squadra porta al tiro Bagante che non riesce ad angolare la conclusione. E’ il miglior momento dei biancorossi che grazie ad un’altra azione corale liberano al tiro Savegnago al limite dell’area piccola, l’esterno calcia di destro a botta sicura ma il portiere si oppone con un grande intervento. Calcio d’angolo per gli ospiti che hanno una buona palla per concludere a rete, la difesa del Montecchio libera lanciando a campo aperto Zanuso, l’arbitro fischia un fallo in difesa a favore del Montecchio, per la seconda volta il direttore di gara interrompe inspiegabilmente un contropiede che si sarebbe potuto trasformare in una ghiotta occasione da rete.
A 2′ dalla fine della prima frazione il Legnago passa: rimessa laterale in zona d’attacco per i padroni di casa che perdono palla avviando il contropiede ospite, cross al centro il numero 8 nel tentativo di calciare “cicca” la palla ed esegue uno stop da fuoriclasse con il quale mette fuori tempo il suo marcatore ed il portiere, la palla rimane lì e lo stesso numero 8 calcia a porta vuota. E’ la prima conclusione degli ospiti. Il primo tempo termina con il Legnago in vantaggio.
Nel secondo tempo il cronometro scorre veloce e per 12/13 minuti non succede nulla di rilevante, Montecchio che prova a sfondare e Legnago che si difente e prova a ripartire lanciando gli avanti. Al 15′ il primo tiro in porta della ripresa è di Faedo che però non angola la conclusione e il portiere blocca sicuro. Di qui in poi si giocherà pochissimo, i giocatori del Legnago richiedono l’intervento dei sanitari in continuazione spesso per presunti crampi, raggiungendo il duplice obbiettivo di far passare il tempo e innervosire i giocatori del Montecchio. Infatti in occasione di uno di questi “infortuni” il portiere Balzarin dice qualcosa di troppo e l’arbitro lo espelle. Il Montecchio non demorde e al trentesimo potrebbe mettere a segno il punto dell’1 a 1. Faedo conquista palla, apre per Ambrosini che a sua volta inbuca per Zheli, traversone sul quale si avventano Palazzetti e Savegnago che si disturbano a vicenda e la palla termina sul fondo. I castellani ci provano ma dopo sei minuti di recupero il direttore di gara mette fine alle ostilità.
Quella disputata al Cosaro non entrerà certamente negli annali come la miglior partita dei 2005 ma sicuramente i ragazzi di mister Ghiotto avrebbero meritato di raccogliere almeno un punticino che avrebbe permesso di muovere la classifica.